Software
Programmi vari, radioamatoriali e non,
per Linux, DOS e Windows


I programmi qui presenti sono distribuiti nella speranza che siano utili, ma senza alcuna garanzia. Salvo avviso contrario, sotto tutti rilasciati sotto la GNU Public License versione 2 oppure versione 3 o qualsiasi altra versione successiva a vostra scelta.

Legenda: programmi per Linux programmi per DOS programmi per Windows programmi per Raspberry PI


RA1792Control v0.4

NOTA. Questa parte è in inglese maccheronico perché possa servire a quanta più gente possibile.

WARNING
---------------------------------------------------------------------------
THIS PROGRAM HAS BEEN WRITTEN FOR THE
PROLOGIX USB-to-GPIB INTERFACE
SEEN BY THE SYSTEM AS A VIRTUAL COM PORT!
---------------------------------------------------------------------------

This is a control program for the Racal RA1792 HF receiver (the non-backlit version with 1-Hz tuning steps) fitted with the GPIB interface (may or may not work with other RA1792 versions; if you try, please send me a note with the results) with a look and feel similar to the receiver itself, with some enhancements. The main version is for Linux, either 32-bit or 64-bit. I'm not an expert in making Debian packages, so feel free to report any problem you may encounter. The packages were built and tested under the latest Ubuntu 20.04 LTS version and Lazarus 2.2. The Raspberry PI versions were built under Ubuntu 22.04 (32 and 64 bit version) using again Lazarus 2.2. If you want to recompile the sources, do not use a Lazarus version too older than 2.2 since the LNET package provided there has some incompatibilies with the code developed for later versions.

Since the program was developed under the cross-platform Lazarus/FreePascal IDE, there is also a Windows version, but without any installer and tested only under Windows XP 32 bit. Both 32-bit and 64-bit version are available. The 64 bit version has been compiled under Windows 10, the 32 bit version under Windows XP, using in both cases Lazarus 2.2. You must unzip the supplied archive where You want, as long as the executable is contained and run from there. Before running the program, install in your system the DigitaldreamFat and DejavuSansMono fonts supplied in the fonts subdirectory and, if required, the Arial.ttf and Arial_Bold.ttf fonts. Chances are however that these fonts are already installed in any Windows system. The (small) user manual available so far is included in the program itself. For your convenience, a PDF version of the Linux man page is available here (english version) and here (italian version).

In the 0.4 version, all buttons have been replaced by the TJButtons in the package jujiboutils by Julio Jiménez Borreguero. This allowed to unify the aspect and the sources of the program on all supported operating systems. The internationalization of the program has been also implemented, using the Lazarus i18n feature. The languages available so far are only italian and the default macaronic english. A package for internationalization is also available for those wanting to do a translation in another language (see below).

A binary package for Raspberry PI3 (32 bit) and PI4 (64 bit) is also available, built under the latest Ubuntu distributon and Lazarus 2.2. The Raspberry executables have never been really tested so far, so please report any problem you may encounter.

Screenshots (not yet available, will be added ASAP)
[Screenshot 1 (Linux)]   [Screenshot 2 (Linux)]
[Screenshot 3 (Windows XP)]   [Screenshot 4 (Windows XP)]

Binary packages for Linux/Ubuntu
[Debian package 32-bit]   [Debian package 64-bit]

Binary package for Raspberry PI3 (32 bits) and PI4 (64 bits)
[Raspberry PI3 Debian package (32 bits)]   [Raspberry PI4 Debian package (64 bits)]

Binary packages for Windows 32 and 64 bit
[Windows 32-bit ZIP archive]   [Windows 64-bit ZIP archive]

Sources for Lazarus/FreePascal (all architectures)
[Sources (tar.gz format)]   [Sources (zip format)]

Internationalization (i18n) package (all architectures)
[i18n package (tar.gz format)]   [i18n package (zip format)]

EKD500Control v0.5

NOTA. Questa parte è in inglese maccheronico perché possa servire a quanta più gente possibile.

WARNING
THE FORMAT OF THE CONFIGURATON FILE HAS CHANGED TO ACCOMODATE NEW FEATURES. IF YOU HAVE A PREVIOUS VERSION INSTALLED, RENAME OR DELETE THE "CONFIG.DAT" FILE BEFORE RUNNING THE PROGRAM AND RECONFIGURE IT FROM SCRATCH.

This is a control program for the RFT EKD500 HF receiver with a look and feel similar to the receiver itself, with some enhancements. The main version is for Linux, either 32-bit or 64-bit. I'm not an expert in making Debian packages, so feel free to report any problem you may encounter. The packages were built and tested under the latest Ubuntu 18.04 LTS version and Lazarus 1.8.4, except for the 32 bit package which has been built using Lazarus 1.8.2.

Since the program was developed under the cross-platform Lazarus/FreePascal IDE, there is also a Windows version, but without any installer and tested only under Windows XP 32 bit. Both 32-bit and 64-bit version are available. The 64 bit version has been compiled under Windows 8 and Lazarus 1.8.4. You must unzip the supplied archive in your home directory (in old Windows versions, until XP, C:/Documents and Settings/your_user, in newer versions, C:/Users/your_user) and run the program from there. The executable file can be moved in any location. Before running the program, install in your system the DigitaldreamFat font supplied in the fonts subdirectory. Note also that the look and feel of the Windows version is different from the Linux version since on Windows, or at least on XP and Windows 7/8, button caption can have only one line of text and can't be colored.

The (small) user manual available so far is included in the program itself. For your convenience, a PDF version of the Linux man page is available here.

In the 0.4 version, having bought a second EKD500, code to control multiple EKD500s daisy-chained as described in the manual (PC RS232 to EXT of the first EKD500, EXP of the first EKD500 to EXT of the second, and so on) has been added. That is obviously of no interest if you own one EKD500 only. Some minor tweaks have also been made.

In the 0.5 version, tired of seeing the simulated S-Meter blue regardless of the selected "LED Color", after an unsuccesful search for a simple progress bar with customizable color, I hand made one using a TGroupBox and some TShape. Now at last the S-Meter color follow the chosen "LED Color". At the same time, an approximate translation of the dBm reading into S-Units has also been added. Since in the last Lazarus releases the TLabel and TStaticText have the OnMouseWheel event, the frequency control code with the mouse wheel has been rewritten to use that feature and now the frequency figures can be individually modified using the mouse wheel also under Windows.

The Debian packages have been updated to latest Ubuntu LTS (18.04). Old packages depended from two libraries not available anymore (substituted by new versions). The old packages so failed to install, but if manually installed the program worked correctly. If for some reason you want the old packages, with the previous version, here you can find them.

A binary package for Raspberry PI3 is also available, built under the latest RaspEx distribution and Lazarus 1.8.4. The Raspberry executable has never been really tested so far, so please report any problem you may encounter. The sources for the Raspberry version are the same as for the Linux version, You must only change the build destination to ARM in Lazarus.

Screenshots (on a 1366x768 monitor)
[Screenshot 1 (Linux)]   [Screenshot 2 (Linux)]
[Screenshot 3 (Windows XP)]   [Screenshot 4 (Windows XP)]

Binary packages for Linux/Ubuntu
[Debian package 32-bit]    [Debian package 64-bit]

Binary package for Raspberry PI3
[Raspberry Debian package]

Binary packages for Windows 32 and 64 bit
[Windows 32-bit ZIP archive] [Windows 64-bit ZIP archive]

Sources for Lazarus/FreePascal
[Sources for Linux]    [Sources for Windows]

SkantiControl v0.99

NOTA. Questa parte è in inglese maccheronico perché possa servire a quanta più gente possibile.

BEWARE. This program is designed to use the TRP8000 CU remote interface. That interface to work requires the 80R or 92 version of the CU firmware (the latter is recommended) and byte 4077 (0FEDH) in the configuration PROM must be set to 00H.

This is a control program for the Skanti TRP8000 series transceivers, developed for my Skanti TRP8255 S R GB1 (the version made by Plessey for the british army, see the Marconi NCRS radio cabin) with a look and feel similar to the Skanti Control Unit 8000, with some enhancements. The main version is for Linux 64-bit and Raspberry PI3 (32 bit) and PI4 (64 bit) versions are also available. I'm not an expert in making Debian packages, so feel free to report any problem you may encounter. The packages were built and tested under the Ubuntu 20.04 64 bit LTS version and Lazarus 2.2. The Raspberry PI versions were built under Ubuntu 22.04 (32 and 64 bit version) using again Lazarus 2.2. If you want to recompile the sources, do not use a Lazarus version too older than 2.2 since the LNET package provided there has some incompatibilies with the code developed for later versions.

Since the program was developed under the cross-platform Lazarus/FreePascal IDE, there is also a Windows version, but without any installer. Both 32-bit and 64-bit version are available. The 64 bit version has been compiled under Windows 10, the 32 bit version under Windows XP. You must unzip the supplied archive in any location, as long as the executable file resides in that folder, since its position is used to discover the position of the other files. You may make a launch icon on the dektop. Before running the program, install in your system the DigitaldreamFat and DejavuSansMono fonts supplied in the fonts subdirectory and, if required, the Arial.ttf and Arial_Bold.ttf fonts. Chances are however that these fonts are already installed in any Windows system.

The 0.99 version, apart from completing some command syntax, adds a feature that the author deemed indispensable, i.e. a TCP server more or less hamlib rigctld-compatible, listening by default at the address 127.0.0.1:4538. This server is meant only to connect other programs to SkantiControl on the same machine since has no authentication or encryption whatsoever. The implementation is not at all complete, it's just a little more than the bare minimum needed to make the programs that the author uses work: WSJTX 2.5.4, FLDIGI 4.1.22, GRIG 0.8.1, XDX 2.5.0 and XLOG 2.0.24. Please note that the testing has been done mainly, if not exclusively, under Linux 64 bit, so report any odd behaviour under other operating systems and/or architectures. Note also that the rigctld client in the old versions of some of these programs had bugs, so if you see some odd behaviour, try first to upgrade that program to the version stated above.

Another added feature is the ability to do a scan of a frequency range and graph the results. I don't know if it will be useful to anyone, but that is. For more information, see the changelog.

The new manual "source" is the Linux man page that is available so far only in macaronic english and italian languages. The man page can be easily converted in a variety of formats, so the following versions are also available:

NOTE. The text files are coded in UTF-8, so if in your browser these are not correctly displayed, change the page encoding to UTF-8 or UNICODE. Also Automatic should work (or at least works in Firefox)

The main things that need to be done before the 1.00 version come out are a general check of the behaviour of the program state machine against that of the CU8000, the completion of the rigctld-compatible TCP server and making installation packages also under Windows, which requires to study and possibly understand one of the free installers available (e.g. NSIS or Inno Setup). Until these things are done, the version number will not change, only the build number will increase if bugs are reported and corrected and/or new features added.

Screenshots (more will be possibly uploaded later)
[Screenshot 1 - Linux, SkantiControl+fldigi+xlog] [Screenshot 2 - Linux, SkantiControl+WSJTX+xlog]
[Screenshot 3 - Linux, SkantiControl+grig+xlog] [Screenshot 4 - Windows XP]> [Screenshot 5 - Windows XP, maximized]

Binary packages for Linux/Ubuntu
[Debian package 32 bit]    [Debian package 64-bit]

Binary package for Raspberry PI3
[Raspberry ARM 32 bit Debian package]

Binary package for Raspberry PI4
[Raspberry ARM 64 bit Debian package]

Binary packages for Windows 32 and 64 bit
[Windows 32-bit ZIP archive] [Windows 64-bit ZIP archive]

Sources for Lazarus/Freepascal (all architectures)
[Sources (ZIP format)] [Sources (tar.gz format)]

Internationalization package
(for those wanting to contribute a translation, all architectures, see the "INTERNATIONALIZATION (AKA I18N)" section of the manual)

[I18N package (ZIP format)] [I18N package, tar.gz format)]

TTYLINK 0.98b

Client e server TTYLINK. Il server è previsto per essere lanciato da inetd, mentre il client è un'applicazione per la console basata su NCURSES. Permette il salvataggio e l'invio in email automatico del testo ricevuto in caso di mancata risposta da parte dell'operatore. La versione qui presente è una maintenance release per poter compilare i sorgenti senza warning sotto l'ultima Ubuntu LTS (18.04).

[ttylink.tgz] [Uno screenshot]

SmartMonitor

Un programma per gestire la segnalazione di eventi esterni attraverso la porta parallela o seriale, previsto per essere usato in unione al package powerd di Alessandro Rubini, ma usabile anche stand-alone, lanciandolo in background e ridirigendo la sua uscita su /dev/null.

Il programma SmartMonitor è altamente configurabile, potendo utilizzare uno qualsiasi dei bit d'ingresso della porta parallela o della porta seriale standard per ciascuna funzione desiderata. Sono ugualmente configurabili il livello attivo dei bit, il messaggio registrato su log ed inviato in email al destinatario, anch'esso configurabile, e il comando da eseguire in occasione dell'attivazione di ciascun bit.

La nuova versione di SmartMonitor incorpora la gestione di tutte le interfacce sinora sviluppate: le due interfacce "dumb" per acquisire lo stato di interruttori e/o segnali logici dalla porta parallela o dalla porta seriale e la nuova interfaccia "smart" per la porta parallela, che incorpora un convertitore A/D a 8 bit e quindi permette il rilevamento, oltre che dei consueti quattro ingressi digitali, anche di quattro grandezze analogiche (tensioni nel range 0-5V).

È prevista anche la gestione dell'interfaccia "smart" seriale basata su ST6 ST6mon, che però, per dismissione della postazione in cui era installato il sistema, non è mai stata sviluppata.

Questo programma ed il relativo hardware è nato per tenere sotto controllo lo stato di un armadio contenente un nodo packet radio, controllando lo stato dell'alimentazione (rete o UPS), di una ventola che parte solo superata una certa temperatura interna e delle porte dell'armadio stesso ed annunciando gli eventi via email ai sysop.

Nel programma sono anche compresi un esempio di script CGI (sotto forma di script BASH per Linux e simili) e uno di script PHP per creare una paginetta web dinamica che mostri lo stato del server, sommando le informazioni ottenute da SmartMonitor, da lm_sensors e dal programma di gestione dell'UPS (nel caso un APC). Qui potete vedere il collage di due screenshot (non ci stava in una schermata sola...) della pagina generata da tali script su ir1bi.1.it.ampr.org.

Gli schemi di interfaccia, sia quelli minimi con semplici interruttori, sia quelli "smart" (per ora solo quello parallelo) sono disponibili nella sezione hardware.

I sorgenti qui presenti sono stati aggiornati in modo da compilarsi correttamente sotto l'ultima Ubuntu LTS (18.04).

[smartmonitor.tgz]

ColCalc 1.4

Questo è un programma didattico sul codice a colori mediante il quale viene espresso il valore dei resistori di piccola potenza.

Il programma permette di calcolare il valore risultante da una data combinazione di colori o, viceversa, quali colori corrispondono ad un dato valore, oppure fare un browsing visuale fra i valori standard disponibili nella serie corrispondente alla tolleranza impostata. Poiché al suo interno contiene i valori resistivi standard di tutte le serie fra E3 ed E192 (oltre Hic Sunt Leones, in altre parole non ho trovato nulla che dica se esiste una standardizzazione e quale sia), può essere usato anche per determinare il valore standard più vicino ad un valore dato entro una certa serie. Infatti la conversione Valore => Colori viene fatta cercando il valore standard che meglio approssima il valore dato.

Il programma è stato scritto in Object Pascal sotto Delphi 1.0 (che è reperibile sul CD allegato a Dev n. 58).L'archivio ZIP comprende sia il file EXE che tutti i sorgenti (pochissimo commentati).

Nella versione 1.2 sono stati corretti alcuni bachi e risolte alcune incongruenze delle versioni precedenti.

Nella versione 1.3 è stata rivista e unificata la struttura dei menù fra le versioni Linux e Windows ed stata aggiunta on'opzione per ricalcolare automaticamente il valore (o i colori) non appena si modificano i colori (o il valore).

Nella versione 1.4 sono state apportate alcune modifiche di secondaria importanza (aggiunta della serie E3, correzione del colore associato al coefficiente di temperatura di 1ppm) per uniformarsi allo standard descritto nella

M.E.C. Technical Note MTN201
General Information - Understanding Resistor Value Coding
The Model Electronics Company.

Dai link che seguono è stato rimosso quello per la versione Linux, che essendo stata scritta con Kylix, ormai da tempo defunto, non gira più da nessuna parte. Lo riaggiungerò quando avrò il tempo e soprattutto la voglia di ricompilare il tutto sotto Lazarus, cosa che man mano che il tempo passa si rende sempre più necessaria anche per la versione Windows, che essendo un'applicazione a 16 bit ormai sulle versioni di Windows recenti non gira più nativamente. Sì, con qualche salto mortale ci si dovrebbe riuscire, ma non ne vale la pena, visto che portandola sotto Lazarus si risolve il problema alla radice.

[COLCALC.ZIP (versione Windows)] [Uno screenshot]

Programma di set RTX T7F

Questo programma serve solo a chi possiede un ricetrasmettitore T7F. Esso permette, tramite una comoda interfaccia utente, di leggere, settare, salvare su disco e richiamare le frequenze dei dieci canali disponibili su tale ricetrasmettitore.
La possibilità di salvare e richiamare una data configurazione di canali è particolarmente utile quando si debbano configurare allo stesso modo più T7F, ad esempio per l'uso su nodi packet.
Questo programma utilizza il componente TCOMMPORTDRIVER di Marco Cocco. Per agevolare l'eventuale ricompilazione del programma, l'archivio ZIP include anche i sorgenti di tale componente.

La versione 1.01 corregge una piccola dimenticanza: cambiando passo di canalizzazione non venivano ricalcolate e visualizzate le nuove frequenze corrispondenti ai fattori di divisione impostati. Ora tale ricalcolo viene effettuato.

La versione 1.2, eccezion fatta per il comando File/New, non introduce nuove prestazioni, ma solo alcuni miglioramenti nel controllo della validità degli input e nella gestione degli errori e risincronizza la versione Windows, il cui sviluppo si era fermato alla versione 1.01, con quella Linux.

La versione 1.21 corregge solo una svista (un finally al posto di un except) che impediva di selezionare porte diverse da /dev/ttyS0, e migliora la gestione degli errori (se si tenta di aprire una seriale inesistente viene emesso un appropriato messaggio).

Dai link che seguono è stato rimosso quello per la versione Linux, che essendo stata scritta con Kylix, ormai da tempo defunto, non gira più da nessuna parte. Lo riaggiungerò quando avrò il tempo e soprattutto la voglia di ricompilare il tutto sotto Lazarus. Anche per questo programma valgono le stesse considerazioni fatte più sopra per ColCalc.

[T7F.ZIP (versione Windows)] [Uno screenshot]

Setkiss per TM-D700

Questo piccolo shell script permette di accendere il TM-D700, passare in modo TNC PKT e attivare il modo KISS. Può darsi funzioni anche col gemellino portatile di casa Kenwood, ma non garantisco. Io l'ho provato solo col D700.
Ovviamente va lanciato (con gli opportuni privilegi, l'utente deve essere autorizzato a scrivere sulla porta seriale utilizzata) PRIMA di lanciare il programma che userà il modo KISS, altrimenti la seriale è bloccata e non ci si può fare nulla.

Setkiss per TM-D700



Archeologia programmatoria, ovvero programmi di puro interesse storico


WinRally 0.8b

Questo programma è ancora in stato alpha, e ci resterà per l'eternità, visto che è in via di rapida obsolescenza, come i due programmi compagni, GPCMDat e WGPCMDat: infatti ormai in quasi tutti i rally i cronometristi sono in grado di inviare i tempi direttamente alla direzione gara via internet, ovviamente copertura permettendo.
Il suo scopo è (era) (fu) quello di ricevere via packet radio i tempi dei concorrenti dallo stop delle prove speciali stampando un foglio con gli stessi ed eventuali note da passare alla Direzione Gara. Per l'invio dei tempi è possibile utilizzare qualsiasi programma di terminale, inviando messaggi con una sintassi tipo quella mostrata qui sotto (N.B. ^A=CONTROL-A, cioè il carattere ASCII 1H) e avendo cura di impostare sul TNC SENDPAC $01, in modo che i tempi vengano trasmessi in un unico pacchetto al momento in cui si batte il CONTROL-A di fine dati (IMPORTANTE!):


$T
PS 1 F 1
1 1.11.1
2 1.11.2
3 1.11.3
4 1.11.4
5 1.11.5
^A
				

È peraltro consigliabile far utilizzare alle stazioni agli stop PS il programma GPCMDAT (vedi più avanti), con il quale vengono automatizzate molte operazioni: ad esempio, basta inserire i tempi, il formato richiesto viene generato automaticamente dal programma, il numero del foglio si autoincrementa ad ogni nuovo foglio scritto, i fogli inviati vengono salvati su disco e possono essere ritrasmessi a piacere, i parametri del TNC vengono automaticamente inizializzati al valore richiesto, ecc.).

Per ora sono supportati il TNC del TM-D700, i TNC2 compatibili a 10 e 5 stream ed il PK232 in modo TNC normale (niente KISS o Hostmode vari) collegati ad una qualsiasi delle quattro porte seriali standard. La stampa può avvenire su qualsiasi stampante supportata da Windows.

Il programma è stato scritto in Object Pascal sotto Delphi 1.0 (che è reperibile sul CD allegato a Dev n. 58). L'archivio ZIP comprende sia il file EXE che tutti i sorgenti (pochissimo commentati).

Trattandosi di una applicazione a 16 bit, il programma funziona sia sotto Windows 3.1X, come potete vedere qui, dove l'oggetto sta girando su un Compaq Contura Aero 4/25, sia sotto Win95 e Win98. Avendo ora Win2000 a disposizione, posso attestare che funziona anche lì tutto perfettamente, compresa la configurazione della stampante. Questo, almeno, con tutte le stampanti che ho provato sinora e Win2000 SP2. Per quanto riguarda il funzionamento sotto XP, invece, non ho notizie.

La versione 0.8b non aggiunge nuove prestazioni, ma corregge alcuni piccoli bug relativi alla costruzione dei menù delle classifiche, che in precedenza non venivano aggiornati in tutte le occasioni in cui ciò era necessario (ad esempio, all'arrivo di un nuovo foglio di una nuova PS) e si era costretti a far generare una classifica generale per ottenerne l'aggiornamento. Ora lo stesso dovrebbe essere fatto automaticamente in tutti - almeno si spera - i casi in cui ciò è logicamente necessario.

La versione 0.8 è la prima rilasciata su questo sito dopo la 0.44. Questo per varie ragioni, la più importante delle quali è che tutte le versioni intermedie erano versioni di sviluppo, con prestazioni mezzo finite e mezzo no. In questa versione tutte le prestazioni aggiunte si possono considerare stabilizzate, salvo la visualizzazione della classifica ufficiosa per una data classe e per/sino a una data prova speciale, di cui è stato scritto tutto il codice necessario, ma non ho ancora deciso come organizzare il menù. Per questa ragione, in questa versione le relative voci sono sempre disabilitate.

Le prestazioni che la versione 0.8 fornisce sono:

  • ricezione e stampa automatica dei fogli tempi trasmessi dalle varie stazioni agli stop delle prove speciali;
  • connessione permessa solo ai nominativi elencati in fase di configurazione, indipendentemente dall'SSID utilizzato. Le stazioni non in elenco che tentassero la connessione al programma vengono cortesemente ma fermamente disconnesse;
  • gestione dei tempi con formato configurabile mm'ss'', mm'ss''d oppure mm'ss''cc con rifiuto del foglio (ed acconcio messaggio inviato alla stazione corrispondente) se i tempi non si conformano all'impostazione o se sono assurdi (ad es. in caso uno dei tempi fosse 8'75''5)
  • completo controllo del tipo e della dimensione dei font utilizzati nella fase di stampa del foglio;
  • possibilità di visualizzare/stampare/cancellare i fogli già ricevuti;
  • possibilità di editare i fogli ricevuti, per correggere errori o per crearne uno nuovo (ad esempio perchè, per qualche ragione, i relativi dati sono stati passati in fonia);
  • stampa su qualsiasi formato di fogli supportato dalla stampante utilizzata, con scalamento automatico del testo e delle tabelle alle dimensioni del foglio utilizzato. Questa prestazione è stata ampiamente collaudata su fogli A5, molto meno su fogli A6, per niente su altre dimensioni);
  • stampa di un dato numero di copie di ciascun foglio;
  • inserimento all'interno di ciascun foglio stampato di due righe di sottotitolo del rally e di un messaggio personalizzabile di due righe;
  • inserimento all'interno di ciascun foglio stampato di un messaggio personalizzabile scritto in piccolo col nome delle sezioni (o dei gruppi) che realizzano la trasmissione dei dati;
  • segnalazione della ricezione di un nuovo foglio mediante, a scelta, cambio colore e/o avviso acustico;
  • segnalazione dell'avvenuta stampa del foglio sull'elenco dei fogli ricevuti;
  • gestione di una classifica ufficiosa, costruita sulla base dei tempi ricevuti (quindi senza tener conto di penalità et similia), generale o per classe;
  • gestione dell'invio dei tempi in automatico ai conometristi tramite porta seriale.
    NOTA BENE. QUESTA FUNZIONE NON È MAI STATA COLLAUDATA E NON È DETTO CHE FUNZIONI; posso solo assicurare che dalla seriale escono i tempi in un formato che mi sembra aderente alle specifiche...

[WINRALLY.ZIP] [Uno screenshot]

WGpcmDat 1.0

Questo programma è (era) (fu) una riscrittura sotto Windows del programma GpcmDat e ha lo stesso scopo, ovvero quello di semplificare la battitura e la trasmissione in packet dei tempi dei rally in unione al programma server WinRally.

Disponendo (presumibilmente, su una macchina su cui gira come minimo Windows 3.1) di un po' più di processore, di disco e di memoria, sono state aggiunte alcune funzioni non presenti nella versione DOS, in particolare il controllo della correttezza del foglio prima dell'invio, con segnalazione visuale degli eventuali errori (ad es. tempo incompleto, valori errati per minuti e secondi, numero del concorrente dimenticato, eccetera).

Il programma è stato scritto sotto Delphi 1.0, quindi è un'applicazione a 16 bit che gira da Windows 3.1 in poi, come visibile in questa foto, dove l'oggetto sta girando sul solito Compaq Contura Aero sotto Windows per Workgroup 3.11.

Per rendere più visibile possibile la schermata principale del programma, da osservare magari sotto il sole all'una del pomeriggio o comunque in condizioni disagiate, essa viene automaticamente ridimensionata in modo da occupare tutto lo schermo disponibile, ingrandendo di conseguenza controlli e font. Sempre allo scopo di migliorare la visibilità è stato usato un font piuttosto grosso e spesso (Arial Black), di cui si consiglia di verificare la presenza nel proprio sistema, installandolo nel caso manchi (potete scaricarlo dal link presente sotto). In sua assenza, il sistema sceglierà il font che (a suo giudizio...) più gli si avvicina. Nel caso in cui, lanciato il programma, vi trovaste davanti dei caratteri grossi sì, ma sottili sottili, sappiate che ciò è dovuto alla mancanza del font citato.

Trattandosi della prima (e probabilmente ultima, vedi i commenti a WinRally più sopra) versione del programma, per quanto provata al banco, sarò grato a chi segnalerà eventuali bachi e malfunzionamenti presenti o suggerirà eventuali migliorie.

[WGPCMDAT.ZIP] [Uno screenshot] [Una foto (B/N 640x480 sul solito Aero)][Il font Arial Black]

GpcmDat 2.6

Questo programma, scritto a quattro mani con IW1CNF (SK) è (era) (fu) previsto per essere usato in unione a WinRally descritto prima e permette la redazione, la memorizzazione e l'invio dei fogli tempi gestendo direttamente un TNC2.

Per consentire l'utilizzo di portatili stagionati, lenti e con poca memoria, reperibili per poche lire, si tratta di una applicazione console sotto DOS, capacissima di girare persino su un M15.

Nell'archivio zip sono contenute, oltre al sorgente BASIC, due versioni già compilate, una (GPCMD86.EXE) compilata con le ottimizzazioni per 286 disabilitate (e quindi in grado di girare su qualsiasi CPU, anche un 8088) e una (GPCMDAT.EXE) che, essendo stata compilata con tali ottimizzazioni abilitate, richiede per girare un processore 286 o superiore.

Nella versione 2.5 sono state aggiunte alcune funzionalità minori, cioè la possibilità di settare dal menù di configurazione il numero del foglio iniziale (utile per quando, al secondo giro della PS, si deve ripartire da 1) ed il salvataggio dei dati correnti in una directory BACKUP/RLAAMMDD dove AAMMDD sono anno, mese e giorno correnti.

La versione 2.6 corregge alcune sviste rimaste nella 2.5, in particolare nell'interfaccia di configurazione (non veniva visualizzato correttamente il testo battuto e per i numeri del foglio iniziale e della PS veniva accettata una sola cifra) e aggiunge lo switch di lancio /I che disabilita l'inizializzazione automatica del TNC, utile per chi vuole usare un TNC con comandi non TNC2-compatibili. In questo caso ricordare che il TNC deve essere configurato manualmente per trasmettere il pacchetto alla battuta del carattere CONTROL-A, includendo tale carattere nel pacchetto inviato, e che le righe componenti il frame devono essere trasmesse in un unico pacchetto, anche se contengono dei CR/LF.

[GPCMDAT.ZIP] [Uno screenshot (della versione 2.31)]

NOS NWIDG

L'ennesima versione del NOS di KA9Q per DOS, contenente varie modifiche e soprattutto il driver per la scheda GPCM-ESCC Si tratta di un grosso file ZIP (1.3 MB) contenente varie versioni del NOS, compilate con ottimizzazioni per processori 8086, 80186, 80286 e 80386, alcuni programmi accessori ed un file batch di autoinstallazione. Il copyright del NOS originale di KA9Q prevedeva il libero uso solo per scopi educativi e radioamatoriali. Essendo questo un lavoro derivato da esso, il suo utilizzo è soggetto alla stessa limitazione.

[NOSNWIDG.ZIP]

Grazie alla collaborazione di IK4BLV è stato rivisto, corretto, collaudato e fatto funzionare il driver per la scheda ESCC in unione con gli RTX a 1Mbps di S53MV, Matiaz Vidmar. Nella versione del driver reperibile qui sotto il modo CLOCK ESTERNO (baudrate=0) è previsto appunto per l'interfacciamento con tali RTX.

Il driver modificato è ovviamente incorporato negli eseguibili contenuti nell'archivio NOSNWIDG.ZIP. Chi non vuole scaricare nuovamente tale grosso file ed è in grado di ricompilare i sorgenti, può prelevare il solo sorgente del nuovo driver, scompattarlo, sostituire il file gpcmescc.c così ottenuto al vecchio e ricompilare il NOS.

[gpcmescc.c per RTX 1Mbps]

Pur essendo il NOS un programma veramente degno di nota, è ormai obsoleto ed ha senso usarlo ancora solo su macchine archeologiche (286 o meno) o praticamente senza memoria (4MB o meno). Dubito che qualcuno di voi stia progettando di usare il NOS per qualche applicazione radioamatoriale ma, nel caso, se disponete di una macchina non archeologica ma solo obsoleta, con sufficiente memoria (386 o meglio con almeno 128 MB di RAM, meglio 256), considerate l'ipotesi di passare a Linux.

Programma di test scheda ESCC

Questo programma è compreso nell'archivio NOSNWIDG.ZIP, ma siccome potrebbe servire anche a qualcuno che non ha nessun interesse nel NOS, lo si è reso disponibile separatamente.

Il programma esegue una verifica abbastanza accurata del funzionamento della scheda ESCC, verificando le temporizzazioni e cercando inoltre di determinare automaticamente l'IRQ ed il DMA utilizzati. È consigliabile lanciarlo sotto DOS puro in quanto va a scrivere direttamente sui registri della scheda, che potrebbero anche non esserci, con conseguenze imprevedibili.

L'archivio ZIP comprende sia l'eseguibile che il sorgente del programma. Il sorgente è previsto per Borland C 3.1.

[GPCMTEST.ZIP]

Drivers per la scheda ESCC

Sono (furono) drivers modulari per la scheda ESCC in DMA (vedi la sezione hardware) costruita dal GPCM (Gruppo Packet Casale Monferrato). Il primo è un driver specifico basato sui drivers della PI e previsto per i kernel 2.2.X. Il secondo è basato sul driver generico DMASCC, quindi va bene non solo per la GPCM-ESCC ma per molte altre schede simili e prevede la compilazione condizionale per varie versioni di kernel (2.2.X, 2.3.X e probabilmente anche 2.4.X).

[gpcmescc-0.8.tgz] [dmascc-GPCM+IK4BLV.tgz]

VN (View Nasa)

Un visualizzatore per i file grafici nel formato utilizzato dalla NASA nel suo Planetary Data System. Permette la visualizzazione sia delle immagini che dei dati memorizzati nei file ed alcune funzioni speciali (aumento del contrasto, ecc.). Si tratta di un'applicazione da console che richiede SVGALIB ed una scheda video che supporti 1024x768 256 colori.

[vn.tgz]